Blog categories

Comments

MonnaLisa Touch: un laser per ritrovare l’intimità di coppia dopo gli “anta”

È boom di richieste, in Italia e nel mondo, per la terapia dolce che combatte la dispareunia, sintomo frequente con il passare degli anni che minaccia la vita sessuale

Sconfiggere l’invecchiamento e recuperare l’intimità fisica nel rapporto di coppia. È questa la nuova sfida delle donne italiane, che superati gli “anta” dimostrano una nuova consapevolezza della propria sfera intima e del proprio benessere.

Lo conferma il dottor Roberto Piccoli, ginecologo responsabile del centro di patologia cervico-vaginale e vulvare della clinica Ruesch di Napoli, che sempre più spesso risponde alle richieste di pazienti per affrontare il problema dell’atrofia vaginale, a sua volta causa di dispareunia ovvero dolore durante i rapporti sessuali.

«L’atrofia vaginale è un disturbo legato al calo di estrogeni e all’invecchiamento dei tessuti – spiega l’esperto – e determina una serie di sintomi quali prurito vulvare, secchezza, bruciore e dolore durante il rapporto sessuale. Tutte queste problematiche provocano fastidio fisico, e spesso finiscono per compromettere la qualità della vita quotidiana e della vita di coppia».

Per affrontare il problema si può ricorrere a diversi rimedi: cure ormonali, chirurgia estetica ma anche soluzioni meno invasive come il nuovo trattamento laser MonnaLisa Touch.

«MonnaLisa Touch è una procedura laser mini-invasiva e permanente – spiega ancora il dottor Piccoli – che permette di trattare gli effetti del trascorrere del tempo sui tessuti interni dell’apparato genitale femminile. Grazie a una sorgente laser a CO2 che emette un impulso appositamente sviluppato per questo tipo di trattamento, è possibile ripristinare le condizioni trofiche del distretto vulvo-vaginale senza gli effetti collaterali delle terapie farmacologiche ormonali».

Nata in Toscana, la MonnaLisa Touch si sta rapidamente espandendo in tutto il mondo: più di 10 mila casi sono già stati trattati in circa venti Paesi (America Centrale, America Latina, paesi Scandinavi, Polonia, Russia, Giappone, Singapore, Malesia e Australia), e in pochi mesi le richieste sono aumentate del 120%. In Italia, l’innovativa terapia è stata utilizzata su circa 500 pazienti tra i 40 e i 75 anni, e 8 su 10 si sono dette pienamente soddisfatte del risultato ottenuto.

«Abbiamo iniziato ad usare il MonnaLisa Touch in sordina – racconta il ginecologo – ma i risultati sono stati subito eclatanti. Molte donne ci chiedono anche di personalizzare il trattamento con opportuni prodotti idratanti e rigeneranti, che permettono di raggiungere i migliori risultati almeno nel 90% dei casi».

L’esperto conclude con un invito: «nell’immaginario collettivo una cinquantenne si può immedesimare in una Monica Bellucci come una settantenne in una Sofia Loren». La qualità della vita passa anche dal benessere sessuale, indipendentemente dall’età.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-color: #9cc2af;background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: fixed;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 160px;}div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container.dfd_stun_header_vertical_parallax {-webkit-transform: -webkit-translate3d(0,0,0) !important;-moz-transform: -moz-translate3d(0,0,0) !important;-ms-transform: -ms-translate3d(0,0,0) !important;-o-transform: -o-translate3d(0,0,0) !important;transform: translate3d(0,0,0) !important;}