Image module

L’isteroscopia è la metodica considerata gold standard  per la visualizzazione diretta della cavità uterina (isteroscopia diagnostica) e l’eventuale trattamento di patologie uterine (isteroscopia operativa).

ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA

È una metodica diagnostica endoscopica attraverso la quale è possibile avere una visione diretta e precisa della cavità uterina e degli osti tubarici.  Questa indagine è indicata nei seguenti casi:

  • perdite ematiche anomale: sanguinamento intermestruale (metrorragia), eccessivo sanguinamento mestruale (menorragia, menometrorragia), sanguinamento post-menopausale;
  • sterilità: sia come indagine di II livello sia come studio della cavità prima di essere sottoposti ad una tecnica di riproduzione assistita (FIV-ET, ICSI etc.);
  • abortività ripetuta (più di 2-3 aborti spontanei);
  • screening delle pazienti in trattamento con tamoxifene per cancro mammario;
  • anomalie riscontrate all’ecografia (sospetto di fibromiomi, polipi, ispessimento endometriale etc.).

In cosa consiste
La tecnica viene eseguita in ambulatorio o in day-hospital senza necessità di alcun tipo di anestesia. Viene introdotta nell’utero un‘ottica con calibro di circa 4 mm, collegata ad una video-camera. La cavità uterina viene distesa con soluzione fisiologica e quindi ispezionata a forte ingrandimento. L’esame ha generalmente una durata di 2-3 minuti. Recenti avanzamenti tecnologici hanno permesso di eseguire tale esame con endoscopi flessibili di diametro estremamente ridotto (poco più di 3 mm) e di raggiungere quindi degli standard di compliance tali da offrire l’esame a tutte le donne afferenti al Centro.

Gli effetti indesiderati consistono in dolore pelvico di media intensità durante e dopo l’esame, dolore scapolare che può insorgere dopo l’esame e che in genere ha una durata di 20-30 min. Poche ore dopo l’esame le pazienti sono in grado di riprendere a svolgere le normali attività lavorative. Tali effetti compaiono nel 10-20% dei casi e sono in genere di lieve entità.

ISTEROSCOPIA OPERATIVA

È una metodica chirurgica che consente il trattamento di patologie uterine attraverso un accesso dalla vagina, in anestesia spinale o generale. Questa tecnica chirurgica è indicata per il trattamento di:

  • polipi uterini (endometriali), diagnosticati con ecografia o isteroscopia e che provocano sanguinamenti anomali;
  • fibromiomi della cavità uterina(sottomucosi), diagnosticati con ecografia o isteroscopia e che provocano sanguinamenti anomali;
  • malformazioni uterine (utero setto) che possono essere causa di infertilità;
  • sanguinamento uterino in periodo climaterico;
  • aderenze intra-uterine, causa di ridotto flusso mestruale (ipomenorrea) o scomparsa di flusso mestruale (amenorrea secondaria) e di infertilità.

In cosa consiste
L’intervento viene eseguito in sala operatoria, in anestesia, e prevede l’introduzione nell’utero, attraverso la vagina, dello strumento operatorio (resettoscopio) mediante il quale viene praticato l’intervento. La durata della procedura richiede un tempo variabile dai 15 ai 30 minuti. La ripresa post-operatoria è rapida e la degenza richiede al massimo 24 ore.
Le complicanze sono molto rare e la convalescenza è breve (24-48 ore).

Unità di Chirurgia Isteroscopica – l’ambulatorio di Isteroscopia
Il nostro ambulatorio di isteroscopia diagnostica è attivo il martedì ed il venerdì dalle 09.00 alle 12.00 ed  eroga oltre 600 isteroscopie ambulatoriali per anno senza rilevanti complicanze. In nessuna paziente è stato, infatti, richiesto ricovero per sintomi correlati all’esame. Gli esami vengono eseguiti senza alcun tipo di anestesia in più del 90% dei casi. Solo nei casi di difficoltà ad eseguire l’esame viene programmata una seconda procedura in day-hospital con una lieve anestesia.
In regime office (in assenza di anestesia) sono stati rimossi circa 120 polipi e trattati circa 75 setti uterini (malformazione in grado di compromettere la fertilità causando abortività ripetuta). La risoluzione di patologie fortemente associate a sterilità-infertilità (endometrite, poliposi, malformazioni uterine, miomatosi), eseguita in regime ambulatoriale o di ricovero, porta ad un significativo miglioramento dei tassi di gravidanza delle donne trattate rispetto a quelle non trattate.
Per perseguire un sempre maggiore affinamento della tecnica e uno scambio continuo di idee e stimoli scientifici, il Centro ha stabilito una collaborazione permanente con il Royal Free Hospital di Londra (Direttore prof. Adam Magos), con residenze semestrali ed annuali di specialisti e specialisti in formazione

Interventi eseguiti
Gli interventi praticati dalla nostra equipe sono:

  • asportazione di polipi uterini;
  • asportazione di fibromiomi intra-uterini;
  • asportazione della mucosa uterina (ablazione endometriale);
  • correzione di malformazioni uterine congenite come l’utero setto.

Per quest’ultimo problema, causa di abortività ripetuta (infertilità), le possibilità di portare a termine la gravidanza sono del 70-80% dopo l’intervento chirurgico.